venerdì 6 novembre 2009

POVERO CRISTO

Povero Cristo, difeso dai preti come suppellettile e raccoglitore di polvere nei luoghi pubblici e da tutti dimenticato come Uomo-Dio che accoglie tutti e dichiara che sono beati i poveri, i miti, coloro che piangono, i costruttori di pace, i perseguitati, gli affamati! Povero Cristo, difeso dagli adoratori del dio Po e di Odino che ne fanno un segno di civiltà, mentre lasciano morire di fame e di freddo poveri sventurati in cerca di uno scampolo di vita. Povero Cristo, difeso dalla “ministra” Gelmini che trasforma il Crocifisso in un pezzo di tradizione “de noantri”, esattamente come la pizza, il pecorino, i tortellini. Povero Cristo, difeso da Bertone che lo mette sullo stesso piano delle zucche traforate.

-Tratto da un'articolo di Paolo Farinella, prete -

Fonte Informare per resistere

giovedì 5 novembre 2009

Anghiari Sala Audiovisivi

fonte Italynews

Giulietto Chiesa, insieme al collega Antonio Ruggieri, sarà domani, venerdì 6 novembre, alle ore 21, alla Sala Audiovisivi di Anghiari. All’appuntamento, che inaugura la stagione 2009/2010, l’ex parlamentare presenta la rivista “Cometa” di cui è direttore.

Dalla collaborazione delle associazioni Megachip e Pentapolis che da anni promuovono rispettivamente la democrazia della comunicazione e la responsabilità sociale è nata nella primavera di quest’anno la rivista trimestrale disponibile nelle librerie italiane, “che trae il suo nome – spiegano i due giornalisti – dall’acronimo di: comunicazione, come bene-diritto comune; etica, perché è necessario ripartire dai valori fondamentali; ambiente, e la sua tutela, come unica possibilità di garantire, alla presente e alle generazioni future, il diritto alla vita. È arrivata l’ora della ‘responsabilità’. – hanno scritto nell’editoriale di presentazione Giulietto Chiesa e Massimiliano Pontillo – assistiamo oggi, sostanzialmente indifesi, all’espandersi e intrecciarsi simultaneo, di quattro crisi: finanziario-economica, sociale, climatico-energetica, informativo-comunicativa.” Tra le firme più autorevoli apparse nelle pagine della rivista, quelle di Mikail Gorbaciov, Riccardo Petrella, Don Ciotti, Guido Viale, David Riondino e tanti altri esperti di comunicazione e ambiente.

Giulietto Chiesa approda a questa nuova iniziativa nello stesso anno in cui si è candidato come europarlamentare in Lettonia. Chiesa, uno dei più noti giornalisti italiani, è stato corrispondente per “La Stampa” da Mosca per vari anni, ha sempre unito nei suoi reportage una forte tensione civile e un rigoroso scrupolo documentario.
Esperto di politica internazionale, fondatore di Megachip – Associazione per la democrazia nell’informazione, ha pubblicato tra l’altro “La guerra infinita”, “La guerra come menzogna” e “Le carceri segrete della CIA in Europa”.

VIDEO SU ANGHIARI

Loading...

Barzellette (rigorosamente copia/incollate)'s Fan Box

BUCACCE ALCOLICHE's Fan Box